Project Description

NAVIGOTECA

Navigoteca

Il Progetto coordinato dal CAMPUS “L. da Vinci” di Umbertide, vede in campo otto scuole del primo e secondo ciclo della Alta e Media Valle del Tevere e quattro Comuni (Umbertide, Città di Castello, Perugia e Marsciano) che ospiteranno fino al mese di dicembre una multitudine di iniziative dedicate alla promozione della lettura e del patrimonio librario. Si è SALPATO da Umbertide giovedì 06 giugno 2019 e si proseguito il 05 ottobre per Marsciano (PRIMO APPRODO), per raggiungere, il 18 ottobre, Città di Castello (SECONDO APPRODO), il 15 novembre Ponte San Giovanni (TERZO APPRODO) per tornare ancora ad Umbertide il 25 gennaio 2020 per l’APPRODO FINALE.

Il Progetto è stato possibile grazie al finanziamento di 25.000 euro ottenuto lo scorso anno dal Campus “L. da Vinci” al Bando MIUR-MIBAC che ha riconosciuto alla proposta progettuale “NAVIGOTECA: la rotta del libro in rete” il punteggio massimo in Italia (98/100) tra le 40 scuole vincitrici. Lo scopo era di costituire di un Polo territoriale teso allo sviluppo e alla diffusione della “lettura” dentro e fuori la scuola anche grazie all’utilizzo di tecnologie digitali; il CAMPUS, per raggiungere l’obiettivo ha inserito in un partenariato, formalizzato in un accordo di rete di scopo, sette scuole dell’Alta e Media Valle del Tevere: 1° e 2° Circolo Didattico di Umbertide, Istituto Comprensivo “Umbertide-Montone-Pietralunga”, 2° Circolo Didattico di Città di Castello, Scuola Secondaria di I grado “Alighieri-Pascoli ” di Città di Castello”, Istituto Comprensivo 12 di Perugia e istituto Omnicomprensivo “Salvatorelli -Moneta ” di Marsciano.

Un partenariato che ha funzionato alla perfezione se si considera la ricchezza e la qualità delle iniziative che sono riuscite a mettere in programma le scuole in rete grazie alla loro forte attenzione al tema della lettura, alla cura delle loro Biblioteche Scolastiche, alla promozione di eventi ed attività extrascolastiche che hanno coinvolto molti altri soggetti pubblici e privati a livello locale, regionale e anche nazionale. Ecco quindi che si è concretizzato un vero e proprio Polo per la promozione della lettura che parte dalle scuole, ma che ha aggregato intorno a se Biblioteche comunali e private, associazioni, centri culturali, librerie di un territorio vasto.