Project Description

LABORATORI SCIENTIFICI

I nostri laboratori scientifici

Il laboratorio di fisica è stato riorganizzato e riqualificato nell’a.s. 2017/18 con la ristrutturazione dell’aula e l’acquisto di nuovi e moderni strumenti fruibili dagli studenti in modo semplice ed efficace ed utili per la realizzazione dei progetti previsti dal PTOF di Istituto come i giochi di Anacleto e le Olimpiadi di fisica.

Uno di questi strumenti è la nuova rotaia a cuscino d’aria con sonar, dotata di un sistema di acquisizione dati (EVLAB) e un ambiente software (EVLAB WORKSPACE) che ci permette di acquisire i dati delle esperienze e di realizzare in tempo reale grafici e tabelle.

Altri strumenti che hanno permesso di rinnovare il laboratorio sono le due macchine elettrostatiche, il generatore di Van der Graff e la Macchina di Wirmshurst, con le quali si possono effettuare interessanti esperienze di elettrostatica. All’interno del laboratorio si trova anche la nuova pompa a vuoto con la quale si possono eseguire diversi esperimenti sulla pressione atmosferica. Sono inoltre presenti altri dispositivi  per osservare in pratica la teoria relativa alla termologia, all’ottica e ai fenomeni elettrici e magnetici.

Nel 2019 la nostra scuola è stata selezionata tra le scuole Umbre che, grazie al Protocollo di intesa tra il Miur e la Protom, hanno avuto la possibilità di sperimentare il software didattico “Scuolab”, uno strumento efficace , capace di contribuire alla realizzazione di ambienti di apprendimento innovativi e alla diffusione della didattica digitale in linea con le direttive Europee del Piano Nazionale Scuola Digitale. “Scuolab” è un software che riproduce virtualmente un laboratorio scientifico didattico, in un ambiente 3D; attraverso una LIM è possibile riprodurre, un vero e proprio laboratorio virtuale con cui lo studente può interagire con le stesse modalità dell’esperienza reale.

Da sempre quando si pensa ad un laboratorio di scienze si associano immagini  come lo scheletro, la collezione di minerali, il mappamondo,il microscopio ecc..

Ebbene ,questo laboratorio , nato con l’idea di rinnovare e implementare quello preesistente, concilia sì il metodo sperimentale, quindi l’aspetto pratico e l’osservazione propri del metodo scientifico, ma al tempo stesso risponde all’esigenza di creare uno “spazio per l’apprendimento” dove si  coniughi la più alta innovazione tecnologica  per la didattica delle Scienze con la metodologia collaborativa e laboratoriale.

Qui viene messo in risalto il lavoro del singolo e la condivisione tra gli allievi e il docente nei processi di insegnamento/apprendimento; si esce, infatti, dai luoghi della didattica tradizionale.

In un contesto dotato di attrezzature specialistiche e avanzate tecnologie digitali, promuovendo competenze interdisciplinari e votate allo “sharing and collaborating”, un contesto stimolante in cui gli studenti possono mettersi alla prova, testare l’attitudine da “ricercatore”, rafforzare motivazione e fiducia, creatività e abilità pratica.

Le strumentazioni specialistiche innovative e le tecnologie digitali all’avanguardia sono organizzate in spazi dinamici e flessibili funzionali a migliorano e rendono più efficace l’insegnamento delle Scienze (Geografia, Geologia, Biologia) attraverso la metodologia “hand on”, esercitazioni pratiche ed esperimenti di laboratorio che coinvolgono maggiormente gli allievi rendendoli protagonisti del loro processo di formazione, appassionandoli all’apprendimento delle discipline scientifiche mixando fare e conoscenza.

Inoltre il laboratorio è interconnesso con il laboratorio di CHIMICA e di FISICA e facilmente fruibile da tutte le classi dei diversi indirizzi di studio dell’Istituto.

Lo Spazio Aula condiviso è attrezzato con  tavoli modulari in grado di essere assemblati in varie composizioni per favorire la realizzazione di setting didattici molteplici ; In tal modo è possibile allestire lo spazio per attività di lezione plenaria, di cooperative learning a gruppi ampi, di lavoro in coppia e a piccoli gruppi.